CARTA ETICA DEI PROFESSIONISTI CHE PRATICANO IL METODO B.B.A.

Questa carta definisce il quadro etico al quale potranno riferirsi i beneficiari dei nostri servizi e qualsiasi organismo o istituzione che lo desideri. È basata sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Gli operatori del metodo di trattamento energetico delle allergie BBA provengono da ambienti diversi, con esperienze professionali, formazioni iniziali e pratiche diverse; essi hanno in comune la formazione e la pratica del metodo BBA e si impegnano, firmando questa carta, a rispettare il quadro etico come definito di seguito.

I nostri impegni in qualità di firmatari della carta:

Sottoscrivendo la presente carta ci impegniamo a:

- Informare ogni cliente: spiegare chiaramente il metodo BBA, il suo funzionamento, i benefici che apporta e i risultati che ci si possono aspettare come pure i suoi limiti. Il tempo durante il quale evitare la sostanza trattata deve essere precisato con chiarezza per avere un'adesione del beneficiario al cento per cento e quindi evitare la moltiplicazione delle sessioni. 

- Per quanto riguarda l'approccio a questo metodo, che consiste in un lavoro di pulizia del terreno e di ricodifica di quest'ultimo, consentendo un benessere globale: la procedura proposta tratta, al di là del sintomo, il terreno, permettendo quindi di garantire un risultato duraturo nel tempo. Inoltre, informiamo i clienti che i trattamenti BBA non si oppongono né si sostituiscono ai trattamenti farmacologici, perché lavorano su un altro livello.

- A non proporre sedute inutili ai nostri clienti.

- Ad una relazione d'uguaglianza con ogni cliente: quest'ultimo è partner e non oggetto di trattamenti. Il suo consenso per qualsiasi trattamento è indispensabile, "noi non sappiamo al suo posto", un accordo dialogato ed accettato è necessario.

- Alla comprensione e alla libertà: la nostra pratica si fonda su un approccio comprensivo fatto d'ascolto, di compassione, di consiglio e d'attenzione, nel rispetto della libertà di ogni persona. Il rispetto di tale libertà implica che le nostre proposte o spiegazioni si debbano adattare ad ogni beneficiario in modo da essere ben comprese da quest’ultimo.

- A conservare viva e attiva la dinamica di questo percorso, con la partecipazione a sedute di controllo, d'approfondimento, a colloqui o qualsiasi altro mezzo di scambi e di perfezionamento.

- Al rispetto del segreto professionale: non parliamo a chiunque dei nostri clienti, eccetto nel quadro di un monitoraggio, esso stesso sottoposto al segreto professionale.